DETTAGLIO NEWS TORNA ALL'ELENCO

01/04/2015 → Cassazione Penale: in caso di morti da amianto, il datore di lavoro ne risponde quando non abbia adottato ulteriori misure preventive

testing for chlamydia site std pictures
questions about abortion what is it like to have an abortion medical abortion

La Suprema Corte, IV Sezione Penale, con la sentenza del 16 marzo 2015 n. 11128/15 ha affermato che in caso di morti da amianto, il datore di lavoro ne risponde, anche quando, pur avendo rispettato le norme preventive vigenti all'epoca dell'esecuzione dell'attività lavorativa, non abbia adottato le ulteriori misure preventive necessarie per ridurre il rischio concreto prevedibile di contrazione della malattia, assolvendo così all'obbligo di garantire la salubrità dell'ambiente di lavoro.
questions about abortion site medical abortion
women who love to cheat tcsindustry.com husband cheated wife
your wife cheated on you dabbeltinsurance.com why cheat on your wife

Visualizza Documento